Lettori fissi

Visualizzazioni totali

venerdì 24 gennaio 2020

Intervista con Erik Horten Pesaturo, musicista Black Metal


Ciao a tutti e ben ritrovati, 
come promesso ogni tanto pubblicherò interviste a personaggi  in diversi ambiti 😀
Oggi ho il piacere di ospitare Erik Horten Pesaturo, musicista Black Metal che ci farà conoscere la sua musica e la musica che lo accompagna direi  da sempre 😉



Ciao Erik ben venuto sul mio Blog


Iniziamo subito a scoprire te, come persona e artista,
Dimmi quando hai iniziato la tua attività musicale?

Buon pomeriggio Luana,
Innanzitutto grazie per lo spazio che mi hai dedicato sul tuo Blog.  
  
Bé ho iniziato la mia attività musicale all' incirca nel 1995,.. ero un ragazzino allora ed esploravo in      quel  periodo le varie ramificazioni del genere Rock che con il tempo, crescendo, mi hanno portato    a dedicarmi totalmente alla musica metalspecificamente nel suo frangente più estremo.







 Oltre la tua musica, ami anche altri generi? 

Si, come ho accennato nella risposta precedente, mi piace molto il Rock sia degli albori anni 60/70 che moderno, ma sono molto selettivo.

Adoro il sound un po' più ricercato e sperimentale rispetto a quello classico e commerciale. 
Sono poche le band che riescono a colpirmi. 
Apprezzo anche moltissimo la musica classica, la trovo fantastica. 




Artisti che ammiri o hai ammirato del passato? 


Uno degli artisti del passato che ammiro è senza ombra di dubbio Jim Morrison,  una persona davvero molto interessante: la sua visione artistica era molto complessa ed ammaliante. 

Anche Freddy Mercury con i suoi Queen erano a mio avviso dei grandi artisti, mostri sacri del Rock, almeno fino alla fine degli anni 70, poi il sound della sua band si è evoluto verso sperimentazioni più moderne.  Sinceramente preferisco i loro primi lavori.

Anche i Led Zeppelin mi piacciono molto insieme ai Pink Floyd.

Nell' ambito metal adoro tutta la scena scandinava ed europea.
Qualcosina anche che proviene dagli USA. 




Hai altre passioni oltre la musica?

Certo, mi piace molto leggere sia libri che fumetti in particolare i manga.
Mi piace documentarmi su tutto quello che ritengo interessante, sia a livello storico culturale che scientifico..
Amo la natura, fare escursioni in montagna e tante altre piccole cose.





Hai una band da presentarci? 


Certo al momento mi sto dedicando ad un progetto molto interessante di nome Aamon.

Ho inciso anche altri tre Ep con il mio progetto Northern Tod che tra l'altro è attivo dal 2002.








Del passato cosa mi racconti? Concerti o altri eventi che ti sono rimasti nel cuore?


Tutto quello che ho fatto mi è rimasto nel cuore.

Son ricordi piacevoli, a volte tali ricordi mi rendono malinconico.
Ogni evento che ho vissuto è stato speciale.

Non potrò mai dimenticare il mio primo concerto da ragazzino, che tra l'altro non andò molto bene ihihih













Cd o singoli che ci puoi presentare, in modo da poter conoscere al meglio la tua musica?


Posso suggerirvi di acquistare i miei lavori che sono disponibili in versione demo

Tribute to Darkness anno 3003
Revelation anno 2007 ristampato poi nel 2012
Saturnia Tellus... Memories from the eternal Cult 2013








Un messaggio che vuoi dare con la tua musica?

Mi piace emozionare l'ascoltatore con antiche tradizioni, antiche leggende, divinità dimenticate, foreste oscure ecc...

Mi piace lasciare un messaggio di totale libertà di interpretazione.




Il futuro...Progetti o idee nell'aria?  

Tantissime idee e sogni da realizzare,
È appunto partito il primo progetto,  dopo tanto tempo, chiamato Aamon, il resto è una sorpresa vi terremo aggiornati.




Il tuo look, durante i concerti e fuori.. Come nasce?

È un vero e proprio stile di vita.
È nato e si è affermato nei primi anni 90 nel Nord Europa.

Non potrei mai farne a meno.
Non riuscirei a vedermi diversamente di come sono ora.




Cosa pensi del panorama musicale d'oggi?


Oggi secondo me il panorama musicale manca di freschezza. Ci sono troppe realtà costruite a tavolino e questo a mio avviso penalizza in maniera pesante la spontaneità delle idee...




Un messaggio che vorresti dare, a chi vuole fare musica?

Il mio messaggio è quello di credere nelle proprie capacità e bei propri sogni,e di non arrendersi ai primi ed eventuali intoppi.

Ci vuole perseveranza e dedizione.


Grazie infinite per lo spazio dedicatomi
su questo fantastico Blog.




Grazie a te Erik, per la tua disponibilità e per averci dato la possibilità di conoscere un genere di musica che purtroppo in molti, io stessa, non conosciamo molto ma che invece merita di essere scoperto e apprezzato.












Qui di seguito vi suggerisco alcuni brani da ascoltare, suggeritemi proprio da Erik 😄


NORTHERN TOD - Lost Soul




Northern tod-Essenza di un anima immortale






 Link diretto al canale YouTube 




Vi suggerisco di iscrivervi al Canale e di seguire le prossime novità in arrivo, io da non appassionata di Musica Metal , ammetto che mi sta interessando e incuriosendo molto 😄




Qui il link, invece, dove trovare Erik su Instagram


Twitter




Un bacio alla prossima dalla vostra Lully 💗       




sabato 2 novembre 2019

Intervista con la dolce e brava Fumettista Ketsu


Ben ritrovati a tutti,
dopo un periodo di fermo il mio Blog si riattiva con tante novità, dal nome che diventa I Love Blog (  come la mia pagina facebook ... e molte altre novità in arrivo... siete curiosi?

Prima di tutto ci saranno interviste di vario genere, ma sopratutto puntate a interessi creativi, dal disegno, alla musica fino alla lettura e a tutto quel che può essere di interesse e passione.

Per iniziare alla grande oggi vi voglio far conoscere una persona veramente speciale, una donna di grande creatività e con un tocco di magia in sé 😄 lei si chiama Filomena Nostrale, in arte Ketsu, disegnatrice, Fumettista, illustratrice.

Di mio ho letto il suo manga “Il Noce di Malevento” e ne sono rimasta entusiasta.. un  fantasy, divertente, intrigante  una lettura scorrevole che consiglio a ogni età!









Ma parliamo direttamente con lei per scoprire al meglio chi è 👍


Ciao Ketsu ben venuta su I Love Blog ?
Partiamo subito chiedendo di te... che tipo di disegnatrice sei? E come sei diventata fumettista?

Ciao a tutti! Che tipo di disegnatrice sono? Sicuramente un po' atipica oserei dire.

In un mondo in cui l’arte si sta sempre più digitalizzando io rimango attaccata alle tecniche classiche di disegno. Amo l’arte in ogni sua forma, tengo a specificarlo, quindi nulla contro il digitale che ogni tanto anche io uso, e il fumetto è una meravigliosa forma d’arte.

Disegno da quando ero piccola ed ho studiato Moda proprio perché attraverso il disegno riuscivo a dare sfogo alla mia creatività. Il fumetto è arrivato relativamente da poco, era il 2008 quando ho iniziato a pensare di intraprendere questa strada all’epoca ancora misteriosa ma che oggi mi sta dando molte soddisfazioni.

Il fumetto per me è creatività a 360 gradi, con questa forma di comunicazione non ho nessun limite. E’ pura libertà. Ho iniziato da autodidatta con dei fascicoli fino al fortunato concorso che mi ha permesso di vincere una borsa di studio e frequentare la Scuola Fumetto Cassino. Mi sono poi specializzata in tecniche manga presso L’Accademia Europea di Manga e nel frattempo ho iniziato a lavorare in questo campo.



Insegni anche fumetto manga, raccontaci dove, con chi, e come 😉

Da cinque anni sono diventata docente di tecniche manga proprio presso la Scuola Fumetto Cassino, nella quale ho studiato. Tutto ciò grazie ad Arianna Masia (la direttrice) che ha sempre creduto nelle mie capacità artistiche. E’ un lavoro molto stimolante.



Torniamo a te, nel senso personale di artista, quale è stato il tuo primo incontro con il mondo dei fumetti?

Fin da piccola i fumetti mi han tenuto compagnia.
Sono sempre stata una gran lettrice di libri e fumetti e da piccola la mia passione era Paperino e tutte le storie di paperi, poi mi sono avvicinata al mondo più dark di Dylan Dog, fino a trovare la mia dimensione nei manga.



Quali sono stati gli autori e le storie che hai amato di più nella tua infanzia?

Fin da ragazzina ho adorato i lavori di Corrado Roi, e rimango molto legata ad alcune storie di Dylan Dog che ha disegnato. Questo per quanto concerne ciò che leggevo quando ero più piccola. Però mi permetto di aggiungere che l’imput per diventare una disegnatrice me l’hanno dato i vari cartoni animati giapponesi che da piccola guardavo con mia madre. 

Sicuramente un posto speciale nel mio cuore ce l’ha Hayao Miyazaki e tutti i suoi meravigliosi cartoni e film d’animazione, primo fra tutti “Conan, il ragazzo del Futuro”. Ma non posso non citare “Lady Oscar” e “I Cavalieri dello Zodiaco”. 
Nonostante da ragazzina le mie letture fossero più occidentali, nel mio cuore palpitava già l’amore per il modo di disegnare che hanno i giapponesi.



E ora parliamo delle tue creature ☺️ quale è stato il tuo primo personaggio?
Il mio primo personaggio? E’ Hikari, il protagonista del mio webcomic (ancora in corso anche se attualmente sospeso) “Alone in the Headwind”.



Parlaci di “Deep Green” e de “Il Noce di Malevento”

Che bello, aspettavo con ansia questa domanda perché ho tanta voglia di parlarvi delle opere a cui tengo di più. 
“Deep Green” è un manga italiano, edito da Reika Manga (Ef edizioni) creato a quattro mani con mio fratello che ha lavorato sulla sceneggiatura per i primi due volumi. Mi ha poi ceduto lo scettro e dunque sono al lavoro tutta sola sul terzo e ultimo volume della saga. 

E’ una grande responsabilità perché la storia creata da mio fratello è veramente bella, ha un grandissimo potenziale e spero con tutto il cuore di riuscire a darle una degna conclusione anche perché in caso contrario dovrei vedermela col fratellino hahahah!
La storia è un triller psicologico che ruota intorno al gioco degli scacchi che in questo caso non è più un semplice sport, ma un vero e proprio death game che deciderà la vita o la morte dei personaggi coinvolti. Il protagonista è Arthur un ragazzo inglese, prodigio degli scacchi che ne passerà di tutti i colori poverino.







“Il Noce di Malevento” invece è molto più fantasy nel senso stretto.
E’ edito da Kasaobake/Shockdom. E’ un manga che parla della città di Malvento (l’attuale Benevento, in Campania) e della leggenda delle streghe che un tempo vi abitarono.

Sono cresciuta poco lontano da Benevento e l’alone di magia e mistero di quella città mi hanno affascinato fin da bambina. Ho voluto parlare di queste streghe da molti amate e da tanti odiate in maniera molto semplice, infatti è una storia che può essere tranquillamente letta da bambini e da adulti. 
Si parla sì di magia, ma anche di amicizia, amore e tanti bei valori che oggi spesso sembrano essere dimenticati.















Unguento unguento, mandame alla Noce di Malevento.


Sopra acqua et supra vento et supra omne maltempo



Quali sono i fumetti, o i personaggi, tuoi a cui sei più affezionata?

Credo di essere affezionata in particolar modo proprio ad Arthur, il protagonista di “Deep Green”.
Beh, diciamo che è tutto il fumetto ad essermi particolarmente caro. Ci ho lavorato (e ci stò ancora lavorando) a lungo ed ha visto molte fasi della mia vita.
“Deep Green” mi ha accompagnato durante periodi belli e brutti ed ha visto tantissimi cambiamenti in me quindi sì, è l’opera che amo di più e che forse mi rappresenta di più.













Le ambientazioni, i personaggi, gli argomenti che ti piace di più proporre?

Sono un’amante dei film in costume quindi devo dire che preferisco disegnare personaggi che hanno un aspetto “antico”. 

Adoro disegnare palazzi e abiti d’epoca e spero di poterlo fare in maniera più concreta prima o poi. 

Per quanto riguarda gli argomenti beh, mi piace molto il sovrannaturale, quindi mi piace molto parlare di stregoneria ma anche toccare temi storici. Infatti in tutte le mie opere c’è quasi sempre un elemento di magia.
Una specie di marchio di fabbrica 😆



Stai lavorando a progetti, o fumetti attualmente?

Come dicevo sì, sto lavorando al terzo volume di “Deep Green” e ad altri progetti molto belli ed importanti con la Scuola Fumetto Cassino.
Stiamo portando il fumetto in moltissimi ambienti.

Ho anche una nuova idea per un nuovo fumetto che prima o poi vedrà la luce. Insomma, non mi fermo mai.



Usi dei programmi o fai tutto a mano? Hai delle tecniche che preferisci di colore o disegno?

Prevalentemente faccio tutto in maniera tradizionale, dalla matita all’inchiostro fino al colore.

Ogni tanto, anche per esigenze tecniche uso la colorazione digitale.
La tecnica che preferisco in assoluto è l‘ acquerello e spero un giorno di realizzare un fumetto interamente ad acquerello anche se già so che sarà un lavoro disumano hahahah 😁



Come si diventa fumettisti? E' un lavoro che consiglieresti?

Si diventa fumettisti innanzitutto se si ha davvero una grande passione per questa forma d’arte. E poi bisogna studiare, ma studiare veramente tanto, essere curiosi, leggere libri e vari tipi di fumetti, non solo quelli preferiti. 

Diffidate sempre da chi vi dice che è un lavoro che può fare chiunque, non è assolutamente vero. Ci vuole tanta pazienza e soprattutto l’umiltà di imparare e di mettersi sempre in discussione. 

Lo consiglierei? Consiglio sempre a tutti di avvicinarsi all’arte, il fumetto è un’arte fruibile a tutti quindi consiglio di provarci, provateci e divertitevi!
Con tenacia e studio si possono realizzare anche i sogni più difficili.



Quali sono gli autori che ammiri maggiormente?

Ho tantissimi autori del cuore, accidenti è difficile fare una lista ma di certo ne voglio nominare qualcuno. Takeshi Obata, Kaoru Mori, Naoki Urasawa e Yuki Midorikawa. 
Ma ce ne sono altri che adoro quindi la lista è necessariamente breve e incompleta XD.



A quali pubblicazioni hai lavorato di recente?

Ultimamente ho lavorato come illustratrice di fiabe per la start-up Emooks
E attualmente sono al lavoro su dei mini fumetti illustrati da me e sceneggiati da Arianna per dei privati.



Sogni nel cassetto?

Troppi sogni e tutti troppo diversi tra loro che credo sarà difficile realizzarli tutti, ma è meglio averli i sogni, anche se strampalati che non averne per nulla no? 😉

Se devo esprimere qualcosa attinente al mio lavoro beh, allora spero che il manga italiano possa diventare una realtà consolidata e seria il prima possibile.
Ci sono tantissimi bravi disegnatori italiani che meritano molto di più. Forza ragazzi!



Vuoi citare, ringraziare, amici o altri che ti hanno incoraggiata, aiutata in questi anni?

Devo ringraziare mio marito, mia madre e mio fratello in primis che mi hanno spinto a realizzarmi in questo campo.
La mia collega Arianna Masia che mi ha accolta e mi ha dato un’opportunità grandissima facendomi lavorare al suo fianco, sto imparando tantissimo da una professionista come lei. 

I miei editori e i miei lettori! 

E ultima ma non ultima te che, oltre ad essere una bellissima persona mi hai dato la possibilità di parlare su questo meraviglioso blog! 
Grazie del sostegno che mi dai cara Luana! E grazie a tutti quelli che avranno la pazienza di leggere quest’intervista.




Ti ringrazio di questa bella chiacchierata, e spero di averti presto di nuovo qui , su I Love Blog, per parlare dei tuoi lavori o di progetti inerenti la creatività, l'arte, le passioni o qual'altro 😊


alla prossima ❤️


Ringrazio di cuore Ketsu per questo suo Wip, della dolce streghetta Malva 💖




Qui di seguito vi do alcune informazioni sulla brava Ketsu, dalla sua pagina Facebook dedicata a La Noce di Malevento, al suo Blog facebook, ai vari social dove poter gustare bellissime illustrazioni fatte con le sue manine 💗

Instagram di Ketsu
https://instagram.com/ketsu_official?igshid=eb6iyjn9yb8r

Facebook “Il Noce di Malevento”
https://www.facebook.com/noce666/

Facebook “Deep Green”
https://www.facebook.com/pagesDeepGreen

Pagina Ufficiale Facebook di Ketsu
https://www.facebook.com/ketsuofficial/




E non da meno i link alla Scuola Fumetto Cassino, gestita dalla bravissima Arianna Masia, vignettista e illustratrice.





Il TEAM de Scuola Fumetto di Cassino

- Arianna Masia -
- Gianrico Reale - fumettista,autore, disegnatore e illustratore
- Filomena Nostrale

Facebook Scuola Fumetto Cassino
https://www.facebook.com/ariannafumetto/



Instagram Scuola Fumetto Cassino
https://instagram.com/scuola_fumetto_cassino?igshid=p3yyrj451imh

a presto a tutti dalla vostra Lulu'